Conferimento Borsa di Studio

Conferimento Borsa di Studio

Conferimento Borsa di Studio

L’Istituto Superiore di Scienze Religiose “Romano Guardini” di Taranto e la Congregazione del Santissimo Sacramento e del Monte Purgatorio di Martina Franca insieme per la formazione e per la crescita spirituale ed umana degli studenti.

Si inserisce in quest’ottica l’istituzione di una borsa di studio assegnata ogni anno agli iscritti al “Guardini” che si siano maggiormente distinti per aver terminato il percorso triennale in maniera brillante. Lo scorso 16 maggio, infatti, la commissione, presieduta dal direttore dell’Istituto, professor don Francesco Castelli, dal presidente della Congregazione del Santissimo Sacramento don Martino Mastrovito e dal commissario don Giuseppe Marino, ha premiato due vincitori. Questi studenti, particolarmente meritevoli, hanno così ottenuto un incoraggiamento ulteriore a proseguire gli studi, iscrivendosi al primo anno del biennio successivo.

La borsa di studio, intitolata ogni anno ad un sacerdote che ha fatto parte della Congregazione, stavolta è stata dedicata alla memoria del cardinale Martino Caracciolo (1713-1754), figlio del duca di Martina Franca, nunzio prima a Venezia e poi a Madrid.

La borsa è stata finanziata dalla Congregazione del Santissimo Sacramento e del Monte Purgatorio di Martina Franca, realtà ecclesiale fondata intorno al 1500, al fine di assicurare il culto all’Eucarestia e l’educazione dei giovani. Sin dall’inizio la Congregazione si preoccupò anche si sovvenire alle necessità dei bisognosi.

«L’idea di istituire una borsa di studio in favore degli studenti particolarmente meritevoli dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Taranto» ha raccontato don Martino Mastrovito, che è anche parroco della chiesa dello Spirito Santo nella città della Valle d’Itria, «è nata nel corso di una conversazione con il direttore del “Guardini”, il professor don Francesco Castelli. Abbiamo accolto volentieri la proposta di dar vita ad un riconoscimento a chi porta avanti il proprio impegno universitario con particolare profitto, anche perché il sostegno ai giovani e alla loro formazione rientra tra le finalità principali della Congregazione. Nel solco del Concilio Vaticano II, questa borsa di studio costituisce uno strumento per favorire la crescita di un laicato sempre più formato dal punto di vista teologale e pastorale, per un servizio ed una  testimonianza nel mondo all’altezza delle sfide di oggi».

Il professor Castelli ha ribadito, invece, la centralità assegnata dal “Guardini” ai propri studenti che trovano nella realtà accademica tarantina un saldo punto di riferimento per l’educazione integrale della persona.

Il direttore dell’Istituto ha ringraziato, infine, la Congregazione del Santissimo Sacramento e del Monte Purgatorio di Martina Franca per la risposta sollecita e generosa che, sicuramente, produrrà ottimi frutti nella vita degli studenti cui la borsa di studio è stata assegnata e più in generale nell’intera comunità jonica.

Conferimento Borsa di Studio